Selezione Vini dell’Etna

E’ ormai risaputo che la Sicilia sia uno dei territori più vocati nella coltivazione della vite, ma quello a cui stiamo assistendo negli ultimi anni è la vera e propria rinascita di una delle doc più antiche d’Italia, parliamo dell’Etna DOC. Intorno agli anni ’90 il territorio ha visto la nascita di nuove cantine, ripristino dei terrazzamenti presenti su tutto il territorio alle pendici del vulcano e gli investimenti sui vigneti dell’area anche da parte di famiglie provenienti da altre regioni, pensiamo alla famiglia Franchetti per esempio. Tutto quello che è stato creato in quegli anni sta dando i propri frutti.

Il disciplinare prevede l’utilizzo di Nerello Mascalese e Nerello Mantellato per i Rossi e Carricante, Catarratto e Minnella per i bianchi rigorosamente coltivate nelle varie contrade alle pendici del vulcano Etna in vigneti tra i 300 e i 900 metri che in alcune zone raggiungono anche i 1100 metri. La cosa sorprendente e che in queste zone troviamo gran parte dei vigneti allevati ad alberello a piedefranco ed in alcuni casi le piante superano i 130 anni di età, delle vere e proprie sculture della natura.

Le caratteristiche del terreno a prevalenza minerale e lavica, l’escursione termica, le differenti condizioni pedo-climatiche di ogni contrada fanno di questa area un’isola nell’isola che da la possibilità ai vitigni di esprimersi in maniera differente a seconda dell’area di coltivazione.

Ecco perchè oggi assistiamo alla fama di questi vini sottili ed eleganti, freschi ed ammalianti che tirano fuori tutto il terroir su cui nascono.

Noi vi proponiamo una selezione di vini dell’Etna esclusivamente naturali o biologici.